Gli spazi della gente in città

Francesco Armato

Abstract


Lo spazio a cielo aperto è per antonomasia il luogo delle relazioni sociali, è lo spazio pubblico dove la gente si incontra per conoscere l’altro, è il luogo dove le diverse etnie si confrontano per assaporare altri modi di vivere il quotidiano senza che una cultura prevarichi l’altra. Spazi concepiti per accogliere tutte le persone di culture diverse, in modo che questa mescolanza possa generare innovazione per il «welfare urbano», ottenute dalle trasformazioni delle vite di donne e uomini di ogni età (Secchi, 2002). Lo spazio esterno collettore delle aggregazioni condivise, luoghi dello stare insieme: per camminare, per sostare, per chiacchierare, per scambiare idee e opinioni. 

 

The people of spaces in town 

The open-air space is the place of social relations par excellence, it is the public space where people meet to get to know each other, it is the place where different ethnic groups meet to savor other ways of living every day without a culture prevaricated. other. Spaces designed to welcome all people from different cultures, so that this mix can generate innovation for "urban well-being", obtained by transforming the lives of women and men of all ages (Secchi, 2002). The outdoor space that gathers sharing, aggregations, places to be together: walking, resting, chatting, exchanging ideas, and opinions.


Keyword


fisicità, abitare, welfare, condivisioni, contaminazioni, spatial design

Full Text

PDF articolo

Riferimenti bibliografici


Augè, M. (2003). Non Luoghi, Milano: Elèuthera.

Bellaviti, P. (2008). Stare bene in città, Dalla qualità dello spazio al benessere degli abitanti, rivista: Territorio, fascicolo, 47, pag. 12. Milano: Franco Angeli.

Bianchetti, C. (2008). Urbanistica e sfera pubblica. Roma: Donzelli Editore.

Bolis, M. (2010). Giovani coppie e modi di abitare. Milano: FrancoAngeli.

Heidegger, M. (2005). Essere e tempo, curatore F. Volpi, traduttore P. Chiodi, Milano: Longanesi.

Kaye, L. (2012). Agopuntura Urbana: una visione per le nuove smart cities, Carlo Iacovini, blog, Shaping new mobility from every angle of business.

Lerner, J. (2007). Agopuntura Urbana. Parigi: Harmattan

Ozpetek, F. (2020). Come un respiro. Milano: Mondadori.

Petrini, L. (2016). Gli oggetti nella città, AA.VV, F. Armato, Design per la città, Marsala: Navarra Editore.

Rossi, A. (1978). Architettura della città. Milano: Clup.

Secchi, B. (2005). La città del ventesimo secolo. Roma: Laterza.

Tomlinson, J. (1999). Sentirsi a casa nel mondo. Milano: Feltrinelli.

Valtolina, G.G. (2003). Fuori dai Margini. Milano: FrancoAngeli.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 License.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con i cookie da noi utilizzati. Per maggiori informazioni clicca qui: Privacy policy e cookie

......................................................................................................................................................................................

Rivista scientifica ISSN: 2281-8960 - registrata presso il Tribunale di Cremona: registro stampa n° 323/2013