Progetto e Narrazione - Lo storytelling dello spazio pubblico

Stefano Follesa

Abstract


Il testo indaga le più recenti trasformazioni dello spazio urbano nelle quali le nuove tecnologie e lo storytelling sono alla base di una ritrovata interazione tra la città e i suoi abitanti. Le tecnologie digitali svolgono un ruolo primario nel plasmare l’identità degli spazi e nell’ampliare la dimensione percettiva. Si parla sempre di più di ‘spazi ibridi’ all’interno dei quali la contaminazione tra arredi intelligenti (internet of things) e tecnologie può favorire nuove forme di interazione che consentano a chiunque di personalizzare il proprio approccio alla città. Le molteplici chiavi di lettura generate dallo storytelling favoriscono un’adesione personale ai luoghi e al contempo una maggiore facilità di fruizione degli stessi.

 

Design and Narrative. The storytelling of public space

This paper investigates the most recent transformations of urban space in which new technologies and storytelling are the starting points of a new interaction between the city and its inhabitants. Digital technologies play a primary role in shaping the identity of spaces and in broadening the perceptive dimension. There is more and more talk of 'hybrid spaces' within which the contamination between smart furniture (internet of things) and technologies can encourage new forms of interaction that allow everyone to customize their own approach to the city. The multiple interpretations generated by storytelling promote a personal adherence to the places and at the same time a greater ease of use of the spaces.


Keyword


design narrativo, città intelligente, internet delle cose, narrazione, spazi pubblici

Full Text

PDF articolo

Riferimenti bibliografici


Augé, M. (1993). Non luoghi: introduzione ad una antropologia della surmodernità. Milano: Elèutera Editrice.

Baudrillard, J. (2003). Il sistema degli oggetti. Milano: Bompiani

Bruner, J. (2002). La fabbrica delle storie: Diritto, letteratura, vita. Bari: Laterza

Bruner, J. (2007). Alla ricerca della mente. Autobiografia intellettuale. Roma: Armando.

Eco, U. (1968). La struttura assente. Introduzione alla ricerca semiologica. Milano: Bompiani.

Fracasso, L.(2013). I luoghi inquieti. Nuove tecnologie per l’arte e la città. Foggia: Accademia di Belle Arti Ed.

Iacomoni, A., a cura di (2011) Tracce storiche e progetto contemporaneo. Roma: Gangemi Editore.

La Rocca, F. (2006), Il tempo opaco degli oggetti. Milano: Franco Angeli.

Lanzani A., Granata E., Novak C., Inti I., Cologna D., (a cura di), (2007). Esperienze e paesaggi dell’abitare, Itinerari nella regione urbana milanese. Milano: Edizioni Abitare Segesta.

Lynch, K. (1960), The image of the city, Cambridge, Mit Press

Norberg Schulz, C.(1979), Genius loci. Paesaggio ambiente architettura. Milano: Mondadori Electa.

Norman, D. (1998). La caffettiera del masochista. Firenze: Giunti Editore.

Pasca, V. (2008) Il design oggi in Op. cit., 131, Napoli: Electa.

Penati, A. (2009) E il Design una narrazione? Milano: Mimesis edizioni.

Penati, A. (2009) Il design costruisce mondi. Milano: Mimesis edizioni.

Penati, A. (2009) Il design vive di oggetti-discorso. Milano: Mimesis edizioni.

Piano, R.(2002). La responsabilità dell'architetto. Firenze: Passigli Editore.

Terzani, T. (1995). Un indovino mi disse. Longanesi: Milano.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 License.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con i cookie da noi utilizzati. Per maggiori informazioni clicca qui: Privacy policy e cookie

......................................................................................................................................................................................

Rivista scientifica ISSN: 2281-8960 - registrata presso il Tribunale di Cremona: registro stampa n° 323/2013