Il suono: parametro vitale negli spazi di relazione. Appunti per un design consapevole

Marco Mancini

Abstract


Il ruolo di uno spazio di relazione è definito da molti fattori di importanza differenziata in base al tipo di spazio, alla funzione prevista, alla durata temporale della fruizione: lo scenario è spesso caratterizzato dalla complessità. Il suono, sempre presente ma allo stesso tempo diversificato, diventa parametro vitale nella comprensione del significato e della qualità dello spazio, esterno o interno, anche perché interagisce direttamente con la percezione del benessere. Suoni imprevisti o inaspettatamente assenti, suoni fastidiosi o piacevoli, suoni caratteristici o estranei, … complice la caratteristica del sistema uditivo umano ci aiutano nella corretta interpretazione dello spazio ancora prima della vista.

 

The sound: a vital sign for relational spaces. Notes for a mindful design.

 The sound of a relational space is defined by many factors, different in importance about the kind of space, the foreseen function, the temporal duration of its fruition: the scenario is often characterized by complexity. The sound, always present and differentiated, at once, becomes a vital sign for the understanding of the meaning and the quality of the space, external or internal, even because it directly interacts with the perception of wellness. Unforeseen sounds or unexpectedly missing ones, disturbing or pleasant sounds, peculiar or unknown sounds, … with the complicity of the human hearing system, they help in the right understanding of the space, even before the sight.

 


Keyword


Spazio, musica, suono, relazione, contesto

Full Text

PDF articolo

Riferimenti bibliografici


Baumann, Z. (2002). Modernità liquida. Editori Laterza, Roma – Bari.

Benade, A.H. (1990). Fundamentals of Musical Acoustics. Dover Publications.

Bertola, P., Manzini, E. (2006). Design multi verso. Milano: Edizioni POLI.design.

Burdek, B. E. (2008). Design. Storia, teoria e pratica del Design del prodotto. Roma: Gangemi editore.

Calvino, I. (1995). Un re in ascolto. Torino: Einaudi.

Favaro, R. (2010). Lo spazio sonoro. Musica e architettura tra analogie, riflessi, complicità. Venezia: Marsilio editori.

Hopkin, B. (1996). Musical instrument design: practical information for instrument design. Tucson, USA.

Krier, R. (1996). Lo spazio della città. Milano, UTET (ed. or. 1975)

Mancini, M. (2019). Musica, maestra di design. Music, master of design. DIID Disegno Industriale n° 66: Design to add and subtract. LISt Lab.

Maor, E., (2018). La musica dai numeri. Torino: Codice edizioni.

Radjou, N., Prabhu, J., Ahuja, S. (2014). Jugaad Innovation. Catanzaro: Rubbettino.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 License.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con i cookie da noi utilizzati. Per maggiori informazioni clicca qui: Privacy policy e cookie

......................................................................................................................................................................................

Rivista scientifica ISSN: 2281-8960 - registrata presso il Tribunale di Cremona: registro stampa n° 323/2013